Mille rondini non fanno primavera

Tippi Hedren in THE BIRDS, Hitchcock's movie


Come in Uccelli, la Natura scuote
le forze ultime per urlare
all'uomo il lacerante dolore
di una patologia contemporanea
e i poveri volatili migratori
in questo Aprile da mito
dell'Ade, mentre partivano dall'Africa
per l'Europa, sono caduti morti o feriti.

Ad alcuni le ali, sogno di Leonardo,
stremate, si sono arrese.

Il tempo cattivo li ha restituiti
morti sulle strade o sui
balconi nel nord di Atene, nelle
Isole dell'Egeo e nel
Peloponneso. Chissà se la dea
della guerra e dell’intelligenza
ha visto il funereo spettacolo
e ha pianto con la sua civetta.

Greek Reporter, EcoWatch e su Twitter, ornithologiki (@ornithologiki) hanno riportato la notizia che migliaia di rondini ed altri uccelli migratori sono morti. “Χιλιάδες μεταναστευτικά πουλιά” “migliaia di uccelli migratori”, si legge in un tweet del sito greco di ornitologia. E in un altro tweet si legge: “Τι μπορούμε να κάνουμε για να τα βοηθήσουμε;” cioè “cosa possiamo fare per aiutarli?”

In particolare tra il 5 e il 6 Aprile notte. Dall’Africa erano diretti in Europa e sono stati travolti da freddo intenso e venti forti. Alcuni sono precipitati senza vita su Atene. Altri feriti. Altri ancora, infreddoliti ed esausti si sono fermati sui tetti, sui balconi, sull'asfalto, altri come i rondoni, che non toccano mai terra, si sono riparati aggrappandosi ai muri. Avevano attraversato il Sahara e il Mediterraneo. Avevano percorso chilometri. La vista dei poveri volatili esanimi o immobili, per lo più passeriformi (rondini, pigliamosche comuni, martin, rondoni) ha colto di sorpresa non solo gli Ateniesi ma anche gli abitanti delle isole dell'Egeo, e dei pressi di un lago del Peloponneso. Le piccole creature dell'aria non hanno resistito al cattivo tempo. In Grecia come in Italia, si dice che le rondini annuncino la primavera. Qualcuno riterrà insignificante la notizia se paragonata alle cronache sul covid-19 delle settimane più recenti. Ma, sicuramente, chi ama gli animali non solo proverà dispiacere e afflizione, potrà formulare un paragone, anche. Una similitudine. Gli uccelli vittime di un clima impazzito per colpa dell'uomo sono speculari alle vittime del covid-19, virus scatenato dalle manipolazioni dell'uomo sulla natura. Quei messaggeri forieri di cieli sereni, fiori e luce solare, non hanno raggiunto il Vecchio Continente. Come nel profetico Birds, diretto da Alfred Hitchcock, la Natura si ribella agli abusi umani. Lo fa portandosi via la bellezza e la vita.

Author image

Clelia Albano

Clelia Albano è un'insegnante di Italiano e Latino. Scrive poesie ed è editor di Wikipedia in Italiano e in Inglese dal 2012.
Iscrizione effettuata Eretici
Ottimo! Ora completa la procedura Eretici
Bentornato! Hai effettuato il login con successo.
Successo! Il tuo account è ora attivo. Controlla la tua email se non hai ancora effettuato l'accesso.